02/03/11

Le donne italiane? "Mi fate schifo...tutte troie...Culi bassi, gambe corte e ascelle pelose"

Chi ha proferito questo giudizio simpatico sulle donne italiane? Oliviero Toscani, in un'intervista al Secolo XIX.

Alcune delle cose che Toscani dice nel testo sono molto condivisibili (che i giornali femminili, diretti da donne, siano i primi a proporre stereotipi delle galline credo sia pacifico). Ma il resto, diciamo che si presta a dibattito. Se non altro per la forma.

Ecco alcuni passi dell'intervista:

Le donne fanno schifo?
«Fanno schifo. Preferiscono puntare sulla bellezza, anziché sull’intelligenza. Povere donne ».

Tutto qui?
«Le intelligenti non lo sono abbastanza. O non hanno abbastanza forza per opporsi. Per cambiare. Prenda un giornale femminile».

Non va?
«Incostituzionale sin dal genere. Diretto da donne, ovvio. Che ha in prima come “strillo”? Chirurgia estetica, sesso, orgasmo, diete. Siete bestie da sesso, ecco cosa siete».

Vabbé, la provocazione. Però...
«Mi fate schifo. Tutte tr...».

I pubblicitari, invece?
«Donne così io non le fotografo. Io documento le condizioni umane come l’anoressia. Volevo preparare degli scatti sulla chirurgia plastica. Nessuna ha voluto».

Insomma, colpa delle donne?
«Certo. Anche per la storia. Siamo un Paese dominato dagli uomini, ma le donne ci sguazzano. Siamo un Paese sottosviluppato. Ha mai visto una madre che non sia fiera del figlio “sciupafemmine”? Chi li alleva, così? È un pianto... E poi avete il coraggio di lamentarvi»?

Be’...
«Un pianto».

Come se ne esce?
«Per fortuna non ho mai avuto mogli italiane. Culi bassi, gambe corte e ascelle pelose. Mi state sulle palle. D’altronde, con un premier così, che cosa si aspetta? Il grande problema è la mancanza di una destra intelligente. Prendiamo esempio dalla Libia, piuttosto».

In che senso?
«Loro si sono ribellati.Una rivoluzione si dovrebbe fare anche qui».

9 commenti:

lauraetlory ha detto...

Mi riesce difficile commentare una roba simile. I giudizi di Toscani sulle donne italiane mi lasciano indifferente. Sul fatto che le donne non facciano abbastanza per ribellarsi all'andamento generale (quelle che hanno il potere di farlo, leggi direttrici di giornali femminili) posso essere d'accordo. Quello che mi sta sulle balle che non ho (fisicamente) e' il tono generale. Mi sono rotta abbondantemente dei provocatori che con la scusa della loro intelligenza superiore finiscono con l'argomentare solo a forza di insulti. Diciamo che il signor Oliviero Toscani sguazza nel letame e ci si trova benissimo.

lanoisette ha detto...

mah, che Toscani cerchi sempre di scandalizzare per far parlar di sé, questo è un dato di fatto.

sull'educazione che molte madri italiane danno ai propri figli maschi, concordo: più volte, ho cazziato le mamme dei miei alunni in assemblea di classe.

per il resto, come si fa a stare a sentire uno che critica le donne italiane perché danno troppo peso all'esteriorità e poi ringrazia di non avere una moglie italiana esclusivamente per motivi estetici? mah, e poi tutto 'sto minestrone... l'anoressia insieme alle ascelle pelose (caro Oliviero, avresti anche potuto regalare un rasoio, alla tua ex-ragazza!) , insieme alla destra e alla Libia...

pizzeriaitalia ha detto...

Il Lele Mora dell'obiettivo.

Demonio Pellegrino ha detto...

Ma infatti noto con piacere che si sia piu' o meno tutti d'accordo nel dire che un paio di cose giuste le avrebbe anche dette, solo che poi si e' lasciato un po' andare.

Ma "Il lele mora dell'obiettivo" e' da applausi.

La questione ascelle pelose e' interessante da un punto di vista sociologico. Quando avevo 16-18 anni, avevo un amico canadese che si era trasferito in Toscana, perche' era mezzo toscano. Al mare una volta mi chiese come potessi anche solo concepire di toccare un'italiana, visto com'erano pelose le ascelle e le gambe. Fino ad allora non ci avevo fatto caso evidentemente (la famosa caverna di Platone).

Considerate che eravamo sul finire degli anni 80, quindi la moda della depilazione completa non esisteva.

Da quando sono in America ho alcuni amici canadesi, e la cosa interessante e' che mi dicono la stessa cosa: "le donne italiane, si', belle, pero' non si radono le ascelle o le gambe".

Mi chiedo da dove derivi questa certezza. Ci sara' stato forse un telefilm con un'italiana pelosa? Non so. Ma e' interessante.

lauraetlory ha detto...

Comunica ai tuoi amici d'oltreoceano che la ceretta e le creme depilatorie erano prerogativa della cultura mediterranea (Egitto, Grecia, Mediooriente e antica Roma) quando loro ancora strappavano le piume dalla coda delle aquile per mettersele in testa. E comunque negli anni '80 io e le mie coetanee (ragazze tra i 15 e i 20 anni) ci depilavano tutto il depilabile. Che poi facessimo bene, resta da vedere. Chi stabilisce che le ascelle debbano essere glabre? Ricordo una Julia Roberts con ascella crinita a vista in occasione di un Oscar. Non mi risulta che sia italiana, ma forse in origine...

Demonio Pellegrino ha detto...

Concordo, Lara, e infatti non so da dove derivi questo stereotipo. Poi in Canada! Boh.

Comunque le toscane di quando ero ragazzino io si depilavano poco.

Personalmente l'ascella penosa in una donna mi fa vomitare. Pero' oh, sono gusti...

Mele ha detto...

Ah...!
Col fascino del pelo è sparita la seduzione degli odori! Non si farà mai più il sesso bene come lo so faceva una volta.
Comunque, che c'è che non va nelle riviste femminili? Bisogna per forza essere delle... Bindi, per essere donne "intelligenti"?
(scusa il paragone brutale)
Non possiamo parlare di certi argomenti? Scadiamo culturalmente? Non è che le riviste per soli uomini siano meglio, eh!
Ed essere "bestie da sesso"? Che, il sesso è una prerogativa maschile? Dobbiamo essere tutte vergini e sante?
E che c'è di male nel voler preservare il mito dello "sciupafemmine"? Ce ne sono fin troppo pochi in giro! Trovamelo, un ragazzo che ha voglia di fare del sesso spensierato! No, son tutti innamorati! E che palle! Lo dico io: una volta si ciulava di più e meglio! Non si stava lì a misurare la forma del buco, e chi aveva il "gattone" più peloso (qui si chiama così, pensa un po') faceva più gola!
Tira più un pelo di pota che cento cani che trottano!
Ma se è depilata cosa tira? Tira fuori l'istinto pedofilo, ecco cosa! Pelate come prepuberi!
(Sì, lo so che si parlava di ascelle... ma è così che inizia, il vizio! Dal pelo in eccesso al peno necessario!)
E comunque, ho deciso di smettere di depilarmi. Tiè.

Demonio Pellegrino ha detto...

Mah, Mele. Dire che siccome uno preferisce le ascelle depilate, allora e' a un passo dalla pedofilia, mi pare un tantino forzato, eh...

Sulla depilazione, e' una questione di gusti, come ho detto. A me la donna pelosa fa schifo. Ma ci sono molti che apprezzano.

Mele ha detto...

Dom, mi son fatta prendere la mano (comunque parlavo della... patata, non dell'ascella)

(Ci sono moltE che apprezzano. -No, in realtà non sono molte, ma alcune.)
Comunque d'inverno ci sono maniche lunghe e calze pesanti, che cambia? Mica sono... chessò, le sopracciglia (o i baffetti! Estirpiamo i baffetti!). Quelle, se non ti metti un sacco in testa, si vedono. E sinceramente preferisco un'ascella pelosa con un viso curato, che un'ascella liscia con due pezzi di feltro sopra gli occhi.

...Ma sto scivolando inesorabilmente OT, giusto?

Ti potrebbero interessare anche questi post qui:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...