02/03/09

I libri di Febbraio

A differenza del mese di Gennaio, a Febbrario ho letto poco e male (nel senso che leggevo dieci pagine qui e dieci pagine la', causa casini vari e assortiti). Comunque ho letto tre libri. Eccoli qui: 

Tsugumi, Banana Yoshimoto

La solita Banana, con le sue descrizioni tipiche della vita che passa, dell'angoscia del futuro che non smette di travolgerti, dei rimpianti per la gioventu'. Il libro racconta l'ultima estate in un luogo di villeggiatura di un gruppo di amici e familiari.

Banale? Solo a prima vista. Perche' e' difficile non immedesimarsi e ripensare alle nostri estati di tanti anni fa, a quei momenti in cui sapevamo che tutto era perfetto, che tutto era come doveva essere, e che tutto sarebbe passato.

Voto: 6.5


Child 44, Tom Rob Smith

Opera prima di un giovane scrittore svedese, questo libro si perde un po' nel finale, quando la storia diventa un po' ingarbugliata e inverosimile. Ma la descrizione della vita quotidiana e delle procedure investigative dell'Unione Sovietica ai tempi di Stalin e' impagabile.

Il libro si divide di fatto in due parti: la vita prima e dopo la caduta in disgrazia dell'investigatore dei servizi segreti Leo. Il filo che unisce le due parti in questione non risulta chiaro fino quasi alla fine, per cui non voglio dire di piu'.

Leggendo, si prova pena per tutti quelli che ancora inneggiano all'URSS: mi verrebbe da augurar loro di poter reincarnarsi negli anni 40-50 nella Russia stalinista, per poter vivere appieno il loro sogno.

Voto: 7


Natura morta con picchio, Tom Robbins

Mah! Un libro davvero strano. Potenzialmente molto bello, ma insopportabile sotto molti altri aspetti. Il personaggio di Bernard, a parte i denti guasti, e' sicuramente un mito, e quello che dice mi e' risultato condivisibile al 100%.

Pero'. Pero'.

Pero' ci sono troppi termini assurdi (la cozzapesca???), che rendono il libro indigesto. Troppo indugiare su umori corporei che non sono assolutamente funzionali alla storia. Sicuramente la traduzione aumenta il disagio, e difatti mi pento di non averlo letto in inglese. Ma il succo non cambia, purtroppo.

Voto: 6.5


A fine marzo dovrei recensire Tortuga di Valerio Evangelisti, Real World della Kirino e Needful Things (cose preziose) di Stephen King...sono gli unici libri che non sono finiti negli scatoloni! 

14 commenti:

leox ha detto...

Dai, che tre libri sono meglio di niente. Io in questo periodo leggo davvero troppo poco. Tra gravidanze, vendite di case, lavoro e studio non mi resta un minuto.
Attendo per marzo la recensione di Evangelisti, di cui non ho ancora letto niente.

Demonio Pellegrino ha detto...

di Evangelisti ho letto il leggibile: tutto il ciclo del metallo e tutto il ciclo di Eymerich, l'inquisitore. se vuoi fare un'incursione nel suo mondo, propongo Metallo Urlante: una raccolta di racconti spettacolare.

marijena ha detto...

...vale anche il depliant della lidl? no? uff...io ho letto "mr zuppa campbell il pettirosso e la bambina", dolcissimo, ti fa sperare che da qualche parte la vita sia ancora ingenua, sociale, morbida...ed ora mi sono buttata in "i misteri del labirinto" o giù di lì, ma a 3 non ci arriverò sto' mese...ah, omone ha gradito molto la mia 4^ taglia onirica, non gli spiacerebbe mica nella realtà...

lanoisette ha detto...

se tre libri in un mese ti sembran pochi...
leggi più di un'intera famiglia italiana media in un anno.

Demonio Pellegrino ha detto...

marijena, a chi spiacerebbe? OMONE santo subito.

lanoisette, dici?

chicca ha detto...

Tre libri al mese non sono pochi. leggo anche io abbastanza, ma il numero mensile dipende molto dall'entità e dalla qualità del libro. Non conosco nessuno dei tre libri da te citati, prenderò nota.
Grazi.

Demonio Pellegrino ha detto...

chicca, nessuno dei libri merita davvero...

lauraetlory ha detto...

Sigh sob... e Viole(n)t Red? E' finito nello scatolone? Oppure non e' mai stato in elenco?

Anonimo ha detto...

No scusa Demonio, ma il libro di Tom Robbins merita. Io l'ho letto 3volte. Facciamolo leggere a Chicca e poi ci dirà.

Il pikkio - e sì!-

Demonio Pellegrino ha detto...

laura, non e' arrivato...e' a pisa dai miei...

pikkio, forse hai ragione.

repartocorse n. 6 ha detto...

prendo atto dei consigli, ciao

Skeight ha detto...

Stavolta non posso commentare... non ho letto nessuno di questi!
Però mi intriga Tortuga, ho letto ieri la sinossi in libreria e penso che lo metterò in lista...

Anonimo ha detto...

Anch'io sono riuscita a leggere poco, in compenso mi sto godendo una rilettura metropolitana ( nel senso che leggo sulla metro) di Stand by me che mi era piaciuto allora e mi piace di più adesso che il vecchio King c'è e non c'è.
Lory

Demonio Pellegrino ha detto...

skeight - libro strano tortuga. non vedo l'ora di finirlo, anche se sospendo il giudizio, per il momento

Lory, il vecchio king e' sempre il vecchio king. Tra l'altro stand by me e' veramente un gran bel libro.

Ti potrebbero interessare anche questi post qui:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...