05/10/08

Gli inizi del demonio


All'inizio fu un Califfone Atala Rizzato rosso. Volevo fortissimamente un Malaguti Fifty, o almeno il Si' (era un periodo di paninari). Mio padre mi compro' questo. 

Li odiai. Lui e il Califfone, un motorino da burino di campagna, da povero. Sono sicuro che devo a lui il fatto di essere stato uno sfigato con le donne fino ai 18 anni, quando passai alla Honda NX125. 

Le ragazze uscivano con chi aveva il Si', o addirittura il mitico ETX 50. Non con quelli con il Califfone. 

Mi ricordo ancora una discussione con un futuro delinquente: "boia, bello deh, 'r califfo, con quella corona li' ci puoi anda' fino sur monte serra, io bestia". 

Non capivo per quale motivo un ragazzino di 14 anni dovesse voler andare fino in cima al Monte Serra, e soprattutto perché questa cosa qualificasse il Califfone come un grande motorino. Sta di fatto che da allora lo guardai sotto un occhio diverso. E mi avvicinai al lato oscuro della forza. 

Quante volte dovetti asciugare la candela, posta sotto il serbatoio, e che prendeva acqua alla prima pioggia...quante volte mi ritrovai a piedi senza benzina, e senza poter pedalare. Devo sicuramente a lui, al mitico califfo, buona parte della mia inventiva in fatto di bestemmie...

Iddio lo abbia in gloria. 

31 commenti:

La dama errante ha detto...

Ahh bel post...sono morta dal ridere...and I can totally relate to that . A me tocco il 50ino ma non fumo di londra come in voga all'epoca bensi il famigerato rosso "gola piccione" scelta dal "mi babbo" in absentia della sottoscritta pensa te!

Demonio Pellegrino ha detto...

dama, e ci s'aveva du babbi da competizione, maremma mpestata...

Meno male ci si siamo conosciuti dopo, senno' capace un ci si garbava mia. Già che eri livornese...

CIANA town ha detto...

Demonio, che mi hai fatto ricordare!!!! Il mio mitico SI bianco..e hai ragione...il mio primo amore fu per uno che aveva l'Honda 125..un coglionauta che quando l'ho rivisto era rimasto alto più o meno un metro e una banana e non faceva più il fico come quando aveva la honda.
Oggi al posto del SI hanno lo Scarabeo fighetto e il Momo rosa...io andavo vento nei capelli orgogliosamente appollaiata su quel mio pezzo di vita che insieme a me ha preso milioni di acquazzoni, che mi dovevo chinare per girare la stanghetta quando entrava in riserva, che mi dovevo portare a mano (il cellulare un c'era e nessuno mi poteva venire a prendere!!!) quando "gli si intasava la marmitta", che con 5000lire mi faceva andare avanti e indietro da scuola per ben dieci giorni, che quando tirava vento eravamo tutti affacciati alla finestra di scuola per vedere tutti quei SI in fila che rischiavano di fare il Big Domino Rally! Mi sto veramente immalinconendo!

Demonio Pellegrino ha detto...

Ciana, hai capito tutto!!! E confermi tutto quello che dico!!

Tu immaginati la distesa di Si' tipo big domino rally (sei unna grande), ma con in mezzo un Califfone.

Ti rendi conto quanto possa avere sofferto da rEgazzino? Tu non mi avresti cagato, e lo confermi (non che tu mi caghi ora, ma abbiamo capito il punto, no?)

Esatto, sentire il motore che si ammolla mentre devi girare la riserva...

dio, ho la lacrimuccia

CIANA town ha detto...

I due cugini del citato coglionauta con la Honda avevano il Fifty nero...ed è vero, in effetti facevano parecchio "sfigato"..uno di loro mi fece anche la domanda che secondo me dall'inizio del mondo fa rabbrividire qualsiasi donna "volevo sapere se ti vuoi mettere con me"...a me, già allora, dabravafuturacacacazzidaaccademiadellacrusca, non sfuggi il "corretto" uso della lingua italiana..non sapendo come uscirne (il poverino era anche abbastanza bruttoccio, fifty a parte, aveva un nome allucinante - non lo scrivo per privacy, ma l'ho sempre definito un nome da "sacerdote", ma devo dire che apprezzai il coraggio!) decisi di optare per la cruda verità "a me piace tuo cugino". Ho temuto che accendesse il Fifty e mi passasse sopra facendo pure marcia indietro.
Il mio glorioso SI ha sempre resistito stoicamente alle folate di vento, facendomi spendere soltanto due volte in parabrezza nuovi (la seconda volta gli misi anche il lucchetto perchè quelli nuovi andavano a ruba!!!!!)

elle ha detto...

non ti lamentare...io, da brava secondogenita, ho ereditato il NOI della garelli dal mi' fratello. non so se hai presente, non si metteva in moto nemmeno a pagare...Il SI' era proprio il sogno proibito...

Demonio Pellegrino ha detto...

ciana, la frase "ti vuoi mettere con me" rappresenta le forche caudine per ogni giovincello infoiato.

Che merda che sei stata. Quello secondo me non si è piu' ripreso. Pero' mi fa piacere che non sia riuscito a pucciare neanche col fifty. Perché quelli che avevano il Fifty a pisa, trombavano tutti.

ELLE - NOOOOOOOOOOOOOOO, il garelli NOI nooooooooooooooooo. Era peggio del califfone, l'unico nella scala sociale che un proprietario di califfone poteva guardare dall'alto in basso (la crudeltà dei ragazzini).

Pero' tu avevi la scusante: l'avevi ereditato. Io ce l'avevo nuovo, il califfo, ed era peggio.

Mi ricordo una volta un teppista (che ora è in galera) decise che l'avevo guardato male, venne e mi diede un pugno sul parafango del Califfone, che essendo in plastica, non in metallo come nei si, si spacco'.

Rimase spaccato per 4 anni.

Dio che flash.

CIANA town ha detto...

Elle il Garelli noooooooooooooooooooooooooo!!!
A me il SI lo comprarono usato perchè di soldi ce ne erano pochi e me lo presero a 17 anni e 1/2 dopo averli pregati per due anni di fila e tre anni di autobus la mattina alle 18.45 e ritorno a casa alle 14.00, il mercoledì alle 15.00 (anni che però mi hanno responsabilizzata e fatto crescere).
Quando uscirono i primi scooter le vere "fighe" avevano il Geo della Peugeot..io avevo ancora il mio SI che sopportava il mio zaino strapieno appeso al manubrio!
Ricordo una mia amica alla quale comprarono il SI modello nuovo (quello che fu da noi ribattezzato il SI ABORT!!!! - con le frecce e il sellino stondato!!!!!)...mentre un'altra nostra amica aveva il Grillo! che secondo me fa concorrenza al Garelli!!!!
Demonio, il poero figliolo si riprese (oh, e un son mica Monica Bellucci che se la ti dice di no un tu ti ripigli più!!!!)..io mi misi con il coglionauta, che mi prese per il culo per due settimane per mollarmi poi con una di quelle scuse che a ripensarci mi sganascio dal ridere, allora ci sono stata male per un anno intero, giuro...il poero sfigato oggi fa l'avvocato, il coglionauta il postino...e hai ragione "ti vuoi metter con me" è veramente da forche caudine...ci passi indenne solo se sei un gran bel fico (nel senso che la tua bellezza fa sì che la prescelta non ascolti minimamente lo scempio che esce dalla tua bocca!!!!)...se no sei segnato a vita!!!!

Gandalf ha detto...

io il 50ino nun ce l'avevo ma semplicemente perche' l'o barattai con il 125 a 16 anni: insomma a 14 anni il babbo mi dice "che motorino vuoi" ed io "no guarda, comprami il wibdsurf ora che tra 2 anni voglio il 125".

E 125 fu, solo che mentre tutti andavano con NS125, KK, KZ etc io mi feci comprare una Guzzi 125 con delle forcelle davanti ed un ruotino piccolo piccolo da fare concorrenza ad un chopper americano :-)

Demonio Pellegrino ha detto...

Ciana, il grillo...maro', che motorino da sfigato...

l'immagine del mago gandalf sulla guzzi mi fa schiantare. Sei un genio.

TheKan ha detto...

La mia escalation 50ntinesca è stato un Ciao dove sembravo l'orso del circo della venerabile Moira e poi un Peripoli Oxford cambio a bilanciere che segai dopo un mese per un ben più figo cambio a pedivella.

Se vuoi rimanere in tema di sfigati il mio 125 è stato un MotoMorini Kangurino 125 mentre tutti andavano di Mito, Gilera SP, Aprilia Futura & company.

Rigorosamente tutti mezzi usati e successivamente resi accettabili.

Affranto dai mezzi a due ruote ho sempre sperato che l'auto portasse l'agognata figa... ovviamente mi sono dovuto ricredere ai 18 anni.

Altri tempi ah... altri tempi... (lacrima!)

elle ha detto...

sapevo che avrei provocato questa reazione...comunque tranquilli, il garelli mi ha mollato(tutte le pene hanno una fine)in mezzo di strada in breve tempo, perciò dopo un po' di sana bici mi sono rifatta con il vespino 50.una vera perla!

Ciana- il SI ABORT? eh eh eh!

Demonio Pellegrino ha detto...

thekan, ma io mica ho detto che avevo la moto da fighetto...la NS125 della honda era la meno cara disponibile, una quattro tempi in un mondo di due tempi (nsr, e compagnia), e consumava pochissimo...

Poi mi vengano a dire che le donne non guardano le macchine o le moto che hai. Ste stronze nfamone. Le guardano le guardano. Come noi guardiamo sedere e tette.

Elle, quelle con la vespina erano il mio sogno erotico.

CIANA town ha detto...

Elle, avercelo il vespino 50 adesso!!!!! Lo adoro!!!

Elisa ha detto...

Questo post e la discussione seguente mi ha fatto schiantare dal ridere, nonchè aperto il cassettino dei ricordi, sopratutto con il primo commento di Ciana, che con quel "mi piegavo per la levetta della riserva" mi ha riaperto un mondo... che flash.. anch'io ho avuto il SI, verde metalizzato, che mi ha accompagnato fino a poco dopo la sparizione della miscela. io da donna sola che viveva già da sola senza babbo intorno, facevo dei macelli con quella percentuale dell'olio al 2% che lo ingolfavo sempre, e alla fine mi ha mollato...
quando l'ho fatto demolire ho quasi pianto. era finita un'era. però ora che ci penso non è stato demolito, credo sia stato imbarcato per l'africa...

Demonio Pellegrino ha detto...

Ciana - magari!

Elisa - oh, ma maremma rincorsa da un Garelli Noi truccato con la marmitta della Perna modificata, ma ma anco te ciavevi r si????

ventiseitre ha detto...

Io fino a 18 anni ho portato la bicicletta, ma solo in discesa. Per le salite aspettavo l'autobus e ci caricavo sopra anche la bici. Poi ho preso la patente B.

Sulle due ruote ho la stessa stabilità di Filippo Inzaghi in area di rigore, per dire.

CIANA town ha detto...

Elisaaaa, ti ricordi quando a fare miscela ti chiedevano "al 2 o al 3"???? E io, da brava donna imbranata, prima di rispondere, pensavo "l'altra volta ho detto 2, vabbè stavolta facciamo 3"...e quando conoscevi qualcuno che beveva di tutto e si usava dirgli "te tu ti berresti anche la miscela a i'2"!!!!
Maremma che ricordi...icchè un n'ho penato le prime volte per metterlo in moto con quei pedali!!!!! e quando alla fine ero talmente tutt'uno con lui che lo mettevo sul cavalletto da seduta!!!E quando ci andavi in due e stare seduto dietro era come stare seduto sull'asfalto?????? Il mio lo feci rottamare per comprarmi un Liberty...e come te, ci ho pianto, ma davvero..

Demonio Pellegrino ha detto...

ventiseitre, bellissima immagine quella d'inzaghi in area di rigore...rende benissimo...

ciana, te ti lamenti dei pedali? Io ho ancora la cicatrice sulla caviglia destra per tutte le legnate che ho preso a colpa della pedivella per metterlo in moto in piedi, di fianco.

simona ha detto...

Ragazzi mi avete fatto morire dal ridere con i vostri ricordi!
La fase motorino io non l'ho mai avuta perché non me n'é mai importato nulla (al mio frate si e parecchio, mi ricordo ancora quando mi portava dietro alla sua Honda 125!!)...diciamo che mi ricordo però in particolare un'amica di liceo che inquadrava i ragazzi dal motorino/moto che avevano. Mi ricodo che all'epoca andava di moda l'Enduro o il Teneré...mi faceva una testa così!
Poi passata la fissa del motorino/moto era la volta della macchina rigorosamente GOLF!!!

Demonio Pellegrino ha detto...

esatto simona, esatto: tnere' e touareg. soprattutto tenere', effettivamente, e a volte la XL600...

ovviamente la storia delle macchine è un'altra tragedia. ma ne riparleremo.

Anonimo ha detto...

io sono venuto un po piu tardi, ho iniziato con l'Aprilia Area 51, ce l'avevo solo io, però camminava veramente tanto specialmente a lungo. Poi sono passato ad un Gilera DNA 180, aspetto da moto ma motore del Runner, anche quello ce lo avevo sono il, poi a 22 anni, finalmente è arrivata la Hornet presa nel 2004 del 1998, e ancora quando entra in riserva devo abbassarmi a spostare la levetta.

Dreamy ha detto...

ops, ho premuto invio per errore, cmq ero Dreamy

Anonimo ha detto...

Il Demonio sfigato non se lo immagina nessuno...
Figuriamoci paninaro campagnolo.

Mimma

Demonio Pellegrino ha detto...

dreamy, di area 51 ne hanno venduti pochi effettivamente. a me piaceva.

e la hornet mi piace anche quella: non hai avuto mezzi sfigati, dai.

Mimma: hai fiducia malriposta.

Dreamy ha detto...

no, sfigati no, diciamo particolari, tutti stavano con lo scarabeo o con l'SH, io invece ho scelto un mezzo fuori dalla norma

Anonimo ha detto...

Scusa se mi intrometto, ma una tua foto d'epoca con l'originale non l'avevi? Invece che una pubblicitaria? Grazie per aver risvegliato tanti ricordi...

Demonio Pellegrino ha detto...

anonimo, purtroppo no...

giulius80 ha detto...

Scusa ma io che ho avuto prima il Califfone e poi il Garelli????
Entrambi ereditati ..

Demonio Pellegrino ha detto...

cazzo giulia, t'ha detto davvero sculo. pero' almeno hai la scusa dell'eredita'.

Ribadisco che e' meglio ereditarla quella roba li' che comprarla nuova. Perche' altrimenti c'e' addirittura dolo.

alepasko ha detto...

Il 50ino... quanti ricordi.
Visto che i miei avevano detto di no a mio fratello per la moto, andai a lavorare come magazziniere per un mese e mezzo e mi comprai il mitico fifty top nero già tamarrato con scarico da denuncia e svariate altre amenità.

Ai tempi era già passato di moda ma mi ricordo: il casino che faceva, il brivido dei 105 orari, le candele distrutte dal numero di giri oltraggioso (risolto con candele extradure), i tipi con l'Aprilia SR sverniciati (sfava eh? :D), gli spostamenti a ogni alito di vento (sarà pesato 50 kg e era carenato), la mia ragazza di allora col Sì, i tuffi carpiati degli incidenti, i pinguini attaccati sul quadro strumenti che mi tenevano compagnia d'inverno.

Che tempi!

Ti potrebbero interessare anche questi post qui:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...