29/07/09

Amazon Kindle 2: recensione

Volevo scrivere una recensione del Kindle 2, il lettore di e-book della Amazon, a tre settimane dall'acquisto. Ma Christian Rocca ha detto tutto quello che volevo dire io, e sicuramente l'ha detto meglio di come l'avrei detto io. Per cui leggete qui: tutto vero quello che dice. Stesse sensazioni, stessa fulminazione sulla via di Damasco.

Per Camillo, che mi aveva chiesto come si leggesse lo schermo al sole, la risposta sta nella foto qui sotto.

Poi, certo, ci sono anche i problemi. Ma di quelli parliamo un'altra volta.

13 commenti:

Annalisa ha detto...

Sì, avevo letto su Wired :-)
Adesso aspetto i problemi, eh?

marijena ha detto...

non è un commento eruditissimo, comunque...FIIIGOOO! interessante l'aggeggio, in italia costerà un tro...o, mi sa...

pizzeriaitalia ha detto...

Non si legge bene cosa ci sia sullo schermo..., pare il manuale della Mana...
Have fun!

Demonio Pellegrino ha detto...

Annalisa - si' si' a breve parlero' dei problemi.

Marijena - per ora lo vendono solo in America. Non e' prevista la vendita in Europa...

Pizzaiolo - non si vede perche' la foto e' piccola, pero' volevo darti un'idea di come si veda bene lo schermo al sole diretto. (Per la cronaca, il libro e' Red Mars, di Kim Stanely Robinson...e il lago sullo sfondo e' il Lago Ontario in Canada).

Anonimo ha detto...

ho scritto questo articolo sugli ebook:

http://www.datamanager.it/cms/view/sezioni_web/hi_tech/ebook_gratuito_per_gli_utenti_di_dmo_ebook_n_carta_n_web/s158/c81310

sto preparando un aggiornamento per settembre
vuoi entrare nelle interviste?

luciamontauti70@yahoo.it

Demonio Pellegrino ha detto...

ciao Lucia, benvenuta. Volentieri...

lanoisette ha detto...

mah... il kindle si scarica, prima o poi, immagino. e inoltre non puoi metterli uno di fianco all'altro sullo scaffale, magari in ordine alfabetico, o per casa editrice, o per "affinità elettive" o geografiche, come vuoi tu insomma, e vedere l'effetto che fanno le coste colorate una accanto all'altra.

Demonio Pellegrino ha detto...

vero, ma col Kindle non devo portare quattro libri in valigia quando parto in vacanza, perche' ne posso portare 1500 con me. Con il kindle posso decidere in spiaggia di comprare il giornale senza muovermi dalla battigia. Con il kindle posso decidere di smettere di leggere un romanzo e comprare, dovunque io sia (in America), senza bisogno del computer, un qualsiasi altro libro.

E la batteria dura una settimana. Di lettura dura.

lanoisette ha detto...

col Kindle non devo portare quattro libri in valigia quando parto in vacanza, perche' ne posso portare 1500 con me. - tanto mica li leggi tutti e millecinque.
Con il kindle posso decidere in spiaggia di comprare il giornale senza muovermi dalla battigia. - la panza ringrazia.
Con il kindle posso decidere di smettere di leggere un romanzo e comprare, dovunque io sia (in America), senza bisogno del computer, un qualsiasi altro libro. - anch'io dovunque io sia (in Italia) posso smettere di leggere un libro e comprarne un altro...
E la batteria dura una settimana. Di lettura dura. - ma io ho due mesi di vacanza.

Anonimo ha detto...

Figo, molto figo. Comodo per le vacanze.
E ho i tuoi stessi calzoncini.

Lafrangia

Jakala ha detto...

Probabilmente fossi in America me lo coprerei, qui in Italia gli ereader sono troppo cari rapportati agli stipendi.

Posso chiederti se hai mai provato a leggere dei pdf di natura tecnica, quindi con foto o diagrammi?
Perché per lavoro mi tocca studiare manuali con qualche centinaio di pagine, quindi o disbosco ogni volta una foresta stampandoli o li guardo a video, con gli occhi a palla!!

Demonio Pellegrino ha detto...

Nocciola - non ne leggo 1500, ma 4-5 si'. E sono 3-4 kili in meno in valigia. E poi senza kindle devo scegliere PRIMA di partire che libro leggero' in vacanza. Con il kindle posso vivere il momento, e realizzare desideri improvvisi. Sulla panza: non e' solo una questione di panza: metti che vai in una caletta lontana lontana e hai dimenticato il giornale o l'hai finito subito: col kindle ne compri un altro senza problemi. Altrimenti sai le bestemmie a dover andare in edicola (anzi, alla fine non ci vai).

Poi: certo che anche tu compri i libri dove vuoi: ma devi essere fisicamente in una libreria. Con il Kindle no. Sei sul bus e ti prende lo sghiribizzo, ti colleghi e bum, in 60 secondi hai il libro sul tuo Kindle (questa e' la grossa differenza rispetto agli altri lettori tipo quelli della Sony, che richiedono invece un PC e un collegamento con fili al pc).

Sui due mesi di vacanza non ti rispondo male perche' ho fatto un fioretto. Detto questo, in sti due mesi, si presuppone tu trovi una presa per ricaricare il Kindle. Se invece vai nel Borneo a campeggiare allora hai ragione tu. Ch te devo di'?

Demonio Pellegrino ha detto...

Frangia - se ci s'incontra facciamo i fratellini dell'amore allora, con i pantaloncini uguali.

jakala - no, non ho letto PDF tecnici. E ti diro' subito che le foto dettagliate - per esempio le mappe del signore degli anelli, per dire - sul Kindle2 non rendono, perche' non le puoi ingrandire. MA Amazon ha fatto apposta il Kindle DX, che ha uno schermo molto piu' grande, ed e' nato per essere utilizzato nelle scuole e con testi tecnici, appunto.

Detto questo, ribadisco: questo lettore e' molto diverso dagli altri in commercio, tipo il Sony reader, perche' ha il collegamento wireless continuo, che ti permette di scaricare libri SENZA passare dal PC (e la connessione wireless non la paghi tu, ma la paca Amazon).

E' la killer application che ammazza il mercato secondo me. ma per ora dell'Italia non se ne parla.

Ti potrebbero interessare anche questi post qui:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...