15/05/08

Capri

Ecco, avete presente la serie "Capri" su Rai 1? Immagino che, con gli sviluppi tecnologici di adesso, sia possibile identificare chi la guarda no? Tutti i milioni di persone che se la puppano?

Si'? E' possibile? Perché se davvero lo è, io proporrei di andarli a stanare casa per casa, questi spettatori, e sprangarli a morte. E per chi sopravvive proporrei l'interdizione da ogni pubblico ufficio e la revoca del diritto di voto.

E non mi dite che sono un violento, perché la vera violenza è trasmettere una roba del genere. Chi la guarda non merita pietà.

19 commenti:

Gandalf ha detto...

Demons, ma allora perche' l'hai guardata (Guaccero a parte che da sola ne vale la pena...)?!?! ;-)

Ma dove seiiiiiiiiiiiiiiiii????!!!!!

CIANA town ha detto...

Hai troppo ragione Demonio...è di una tristezza sconfinata...purtroppo ormai siamo entrati in questa spirale perversa di televisione trash in cui almeno una fiction a sera te la devi sorbire: i Cesaroni, adesso pure I Liceali, I Carabinieri, I RIS, le Mogli a Pezzi, le Commesse, Don Matteo, quella sugli ospedali (che era, Nati ieri, mi sembra) i Pompieri, la Squadra di Polizia; mi sembra che ce ne debba essere a breve pure una sulla Guardia di Finanza...per non parlare di Elisa di Vallombrosa, ops di Rivombrosa..... AIUTOOOOOOOOOOOOOOOOOOO...quest'anno, dato che a breve cambierò anche casa, ho deciso di non pagare il canone RAI (siamo già al secondo avviso di pagamento...)...se vengono a chiederemi spiegazioni? Gli vomito quanto sopra e gli dico che io la RAI non la guardo più da tempo (che mi dovrei guardare...Il Treno dei Desideri? Scommettiamo che? La prova del Cuoco? Domenica In?) e che ho il satellite e mi guardo solo i programmi di cucina su Sky...

Demonio Pellegrino ha detto...

Gandalf - la tv e' rimasta su rai1 mentre magnavo e stavo per mori'...

Ciana - hai troppo ragione. La penso esattamente come te.

Se davvero fanno una serie sulla guardia di finanza, ho una trama da offrire: due finanzieri entrano in un negozio di un biciclettaio e gli dicono"ora te ne stai chiuso per una decina di giorni mentre facciamo un ispezione". Il biciclettaoi dice che no, non puo' chiudere, deve dare da mangiare ai propri figli e che non ha nulla da nascondere. ma i finanzieri dicono "no, tanto qualcosa di male te lo sgamiamo di sicuro". Il biciclettaoio si ammazza, lasciando moglie e figli. La gente del quartiere a firenze dove il biclettaro viveva s'incazza e comincia una rivoluzione.

E' tratto da una storia vera fino al suicidio del biciclettaio. Purtroppo il finale nella realta' non vide nessuna rivoluzione.

cani rabbiosi.

Gandalf ha detto...

io son 3 mesi che sto senza tv: fantastico!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

wiki ha detto...

Dem, e a quelli che guardano "Uomini e Donne", che faresti?

CIANA town ha detto...

Oh, io durante la maternità quando il pomeriggio la bimba dormiva me lo guardavo Uomini&Donne...e mi sono resa conto di questo:
1) E' il regno del trash e su questo non ci piove
2) E' l'unica trasmissione al mondo nella quale il conduttore c'è ma non conduce...sta lì a passare due ore in mezzo a delle casalinghe inacidite e assiste ai siparietti messi in scena dai dementi di turno..
3)Non chiedetemi perchè ma dopo una/due puntate ti viene veramente la curiosità di vedere come va a finire...è un po' lo stesso meccanismo della soap opera infinita.
Ora ormai ho ricominciato a lavorare e quindi non lo guardo più...ma quando lo guardavo venivo regolarmente presa per il culo dal figlio adolescente del mio compagno; a sostegno del punto 3) sapete come è andata a finire? Che il pomeriggio, se mi scordavo di accendere la tele, arrivava lui e mi faceva "Oh, ci sono i tronisti fra poco..." e poi si metteva comodamente a guardarseli...

Demonio Pellegrino ha detto...

Gandalf - metti sky poi ne riparliamo.

Wiki, Ciana: su uomni e donne non voglio commentare. In quel caso la violenza vorrei usarla non contro chi li guarda ma contro i tronisti e le sciacquine del programma.

notevole l'intervista (http://www.corriere.it/cronache/08_maggio_16/lorena_delitto_niscemi_934ddd20-2310-11dd-8746-00144f486ba6.shtml) del povero padre di Lorena, la ragazzina quattordicenne ammazzata dai tre lestofanti suoi coetanei in sicilia, in cui lui dice "Ci piacevano le cose semplici. Guardava la De Filippi, Amici, il Grande Fratello e sperava di partecipare, un giorno. Poi ci ripensava: "Mi vergogno"..

wiki ha detto...

Ciana, io non ce la faccio fisicamente. E' una trasmissione che mi mette in imbarazzo che manco stessi facendo sesso di gruppo sotto la guglia della Madùnina con Piero Angela che mi riprende per una puntata di Quark...

Tralasciamo poi COME parlano i protagonisti della trasmissione...

PS: Ciana, ma perchè io non riesco a commentare il tuo blog?

CIANA town ha detto...

sai dove li metterei io quei tre lì?...lasciamo stare guarda...non sono neanche definibili bestie perchè neanche le bestie fanno cose simili...a volte penso che la televisione dovrei farla sparire e basta, perchè ogni giorno succede qualcosa di orrendo...e tutto è orribilmente orrendo perchè sembra la normalità..

ventiseitre ha detto...

Come non essere d'accordo?
E' da qualche anno che in tv le cose decenti le trasmettano solo dalle 23 in poi (e non mi riferisco ai pornazzi, eh).

CIANA town ha detto...

@wiki
in che senso?

Melus ha detto...

Ieri sera mentre lavoravo sul mio blog ascoltavo senza volerlo questa puntata di Capri che mia moglie purtroppo segue. Ad un certo punto ho provato una sensazione di nervosismo e di fastidio fisico. Mi accorsi che ciò era dovuto all'ascolto dei dialoghi di questi attori dei miei stivali che ormai hanno preso piede in massa nel circuito televisivo di stato e non. Si tratta di un esercito di parenti, parentuzzi, amici degli amici, conviventi, figli dei più, mogli di quello e mogli di questo, pensionati dello schermo ripescati per generosi gesti di solidarità, raccomandati infilati lì per ricambare qualche favore ricevuto etc. etc. etc. etc. etc. Gente che ad essere chiamati attori suonerebbe d'offesa per chi lo è o lo è stato veramente. Una bella comacca che ormai ha impestato la televisione come un virus di cui non esiste antidoto. Un esercito di attorucoli degni del più misero teatrino che con i loro dialoghi e le loro puerili interpretazioni possono destare in chi li ascolta solo la voglia di mandarli a cagare.

Demonio Pellegrino ha detto...

PAROLE SANTE.

wiki ha detto...

Attorucoli e sceneggiatorucoli...

@Ciana: (Scusa Dem, comunicazione di servizio) i commenti del tuo blog sono attivi solo per Blogger e OpenID, come Nome/URL non posso commentarli (come invece faccio qui).

Elisa ha detto...

non ho mai avuto il "piacere", per fortuna direi...

pytta ha detto...

io evito con assoluta cura tutte le serie televisive..........


pytta

Dreamy ha detto...

secondo me la televisione la fanno gli spettatori, nel senso che se serie cosi stupide (le piu stupide delle quali autoprodotte) o programmi cosi banali fanno milioni di telespettatori e costano molto poco per chi li realizza (non c'è nessun personaggio di rilievo) sono un vero affare. quando capri fa milioni di spettatori lo paghi poco e incassi soldoni per le pubblicità cosa vuoi di piu dalla vita? invece i bei film bisogna comprarli e piu sono belli più te li fanno pagare. Se fossi in loro ragionerei alla stessa maniera, poca spesa massima resa. Siamo noi a dover cambiare le cose, smettiamo di vedere programmi scemi e vedrete che il palinsesto cambierà, purtroppo rimarranno comunque milioni di persone che li guardano sti programmi.

CIANA town ha detto...

@wiki
comunicazione di servizio: avevo un'impostazione che consentiva solo a chi era registrato e non lo sapevo...ora è commentabile da chiunque. :-)

lauraetlory ha detto...

Ma insomma: e' uno dei nostri prodotti di punta, santiddio!
Laura

Ti potrebbero interessare anche questi post qui:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...