29/10/10

Stephen King e gli ebook

E' uscita oggi sul Wall Street Journal un'intervista a Stephen King sugli ebook. King dice cose che ogni persona amante della lettura, scevra di pregiudizi e che abbia preso in mano almeno una volta un lettore di ebook, dice: e cioe' che l'ebook ha molti vantaggi, anche per persone che come lui (e come me, e come molti altri) adorano i libri come oggetti fisici. E infatti King ammette che ormai poco meno del 50% dei libri che legge e' in forma digitale.

Io lo dico da tempo: il piacere della lettura e il piacere del libro come oggetto fisico sono complementari, ma non sono la stessa cosa. Se a uno piace leggere e compra un Kindle, non e' un odiatore di libri. Ma vaglielo a spiegare ai mentecatti.

Comunque vediamo che dice King (niente traduzione letterale, tanto qualcuno la fara' - probabilmente sbagliata - tra un paio di giorni su qualche giornale italiano):

  • L'esperienza di lettura su Kindle (lui usa un Kindle) e' piu' effimera rispetto alla lettura su carta. Immagino si riferisca al fatto che non si ha tra le mani un libro, ma un oggettino leggero leggero. Concordo. Pero' King aggiunge anche che col Kindle uno puo' trovare le parti di un libro che gli'interessano o di cui ha bisogno per lavoro, attraverso la funzione di ricerca. Vantaggio molto grosso del Kindle (concordo).
  • King ammette di essere un amante di libri (e come potrebbe essere altrimenti?), e dice che da quando ha il kindle compra parecchi libri sia in formato ebook sia in formato cartaceo. Che e' esattamente quello che faccio io, e infatti mia moglie e' disperata e dice che un giorno o l'altro torno a casa e trovo un bel falo'. King ammette che collezionare libri in questo modo e' da pazzi. Ma, aggiunge, c'e' anche gente che colleziona francobolli. Mio nonno lo faceva. Effettivamente collezionare libri mi sembra meglio, ma, come si dice in Toscana, c'e' gente a cui ni garba pulissi 'r culo con la furchetta, per cui....
  • King non sa se il futuro del mondo editoriale sia tutto nel digitiale. Ma ammette che la sua generazione, cresciuta coi libri, ha dei preigudizi. Secondo lui di sicuro il Kindle e' il posto giusto per tanti libri che uno compra per leggerli in aereo. Concordo. Io da quando ho il Kindle compro in digitale i titoli che avrei comprato in formato tascabile, ma compro anche piu' copertine rigide di prima.
  • King dice che non ha ancora pensato seriamente alla possibilita' di pubblicare un libro solo in formato digitale. Anche se la sua storia UR, pubblicata esclusivamente per kindle sul sito di Amazon, gli ha fruttato 80,000 dollari per tre giorni di lavoro...Cifre, aggiunge King, impossibili da ottenere pubblicando storie su giornali o riviste di carta.
Il prossimo che mi chiama odiatore di libri gli brucio casa.

11 commenti:

'povna ha detto...

un paio di osservazioni:
- la prima è che se non ci fossero - e ce ne sono a pacchi - altre ragioni linguistiche, stilistiche, narrative per considerare King se non un genio una persona parecchio, ma parecchio intelligente, questa basta e avanza da sola;
- la seconda è che anche con il treno l'aiuto dell'e-book non scherza
- la terza è che, se vuoi aiuto per il rogo della casa al criticone, mi offro volontaria volentieri (guarda lì che bel bisticcio!)

Demonio Pellegrino ha detto...

Povna, io e te sui libri mi sa che si vada parecchio d'accordo.

Sul fatto che il Kindle sia insostituibile quando si viaggia, poi, sfondi una porta apertissima con me.

gattasorniona ha detto...

Ciao Demonio, l'intervista a SK è molto interessante: mi piace perché lui è un'entusiasta degli ebook e anche io lo sono. L'unica mia perplessità è proprio sul Kindle come lettore (ma scrivo questo commento per saperne di più, scusa tutte le domande che faccio alla fine). Io ho un vecchio Sony prs505 con cui mi sono trovata sempre più che bene, ma adesso comincia a essere piuttosto usurato e tra un po' lo dovrò cambiare. Il Kindle mi attira per il prezzo, costa meno dei Sony (all'epoca mi "dissanguai" per acquistarlo). Tuttavia io ho già una collezione di file di libri composta per la maggior parte da .pdf che mi creo a misura e file .epub (anche se il mio lettore non riesce a giustificare il testo, nonostante l'aggiornamento del firmware). Le mie domande sono queste: poi potrò riutilizzare la mia bilioteca nel Kindle oppure vuole solo libri provenienti dallo shop di Amazon? E ancora: potrò usare Calibre come software di base per gestire la biblioteca oppure Amazon impone l'uso di un software per il desktop particolare? Ultima domanda: di che materiale è il Kindle, metallo o plastica? Scusa tutte queste domande, ma sono curiosità che non sono riuscita mai a soddisfare leggendo i blog dedicati all'argomentio.

elianto782 ha detto...

Lo zio è un grande ^^ Con il kindle si legge di più, c'è poco da ribattere fesserie, c'è chi ancora parla di schermo blu e amenità varie...Troppo facile criticare senza conoscere...Io ho il kindle da Luglio, ormai mi sono abituato alla grande e quasi non noto la differenza: la metà dei libri che leggo sono by Kindle :)

Demonio Pellegrino ha detto...

Gattasorniona, benvenuta, e non ti scusare per le domande, tutte legittime. Allora: io per organizzare la mia biblioteca sul Kindle utilizzo proprio Caliber, per cui su questo puoi stare tranquilla. Il Kindle non legge solo i libri acquistati su Amazon: legge anche file in formato pdf, e con Caliber puoi trasformare in ogni caso qualsiasi formato ebook (pdf, pub, quello che vuoi) in formato Kindle. Per cui credo che non avrai problemi a trasformare la tua libreria in formato Kindle e poi trasferirla, proprio usando Caliber.

Il mio Kindle - che non e' l'ultimo, ma la versione 2 - era in plastica dura davanti e in metallo simil alluminio (o forse proprio alluminio, non so) sul retro. Il sony come oggetto mi pare piu' bello, perche' c'e' piu' metallo. D'altro canto mi pare pesi parecchio di piu'. Se hai altre domande, spara: ci sono parecchi lettori qui che hanno anche loro il Kindle, per cui qualcuno che conosce la risposta ci sara' di sicuro...

Elianto, appunto: la gente parla perche' vuole dare aria alla bocca...

Miriam ha detto...

Ciao a tutti, mi premono un paietto di domande che mi sembra non siano ancora state poste, sempre sul kindle si intende.
Vorrei sapere se possiede qualche porticina usb per poterlo mettere in collegamento col mio portatile e travasare tutto il materiale di cui ho bisogno, e vorrei dei chiarimenti sul fattore "navigazione internet". Come funziona? devo contare sul router di casa e l'abbonamento a internet? E ancora.. con questo aggeggino posso leggere gli ebook da siti online quali scribd e issuu? Issuu per esempio non permette il download dei file.. Queste sono le domande che mi vengono per adesso in mente!
Buon primo novembre, e dei complimentissimi a Demonio Pellegrino, ho scoperto solo stamattina questo tuo blog ma già ne sono appassionata xD mi sa che lo leggerò tutto d'un fiato!
Ciao da Miriam

Demonio Pellegrino ha detto...

Ciao Miriam, benvenuta e grazie.

Il Kindle NON possiede una porta USB. Per quanto ne so, la navigazione internet non c'e' ancora in Italia, ma potrei sbagliarmi. In ogni caso, dove c'e' (come qui in America) non devi pagare nulla: la connessione la paga sempre Amazon.

Se clicchi la tag "kindle" in calce al mio post, troverai parecchi post su come funziona. In ogni caso consiglio anche di tenere d'occhio questo sito: http://www.kindleitalia.com/

elianto782 ha detto...

@ Miriam: Beh non c'è la porta usb ma si può collegare al portatile senza problemi con il cavetto ad hoc che contiene anche l'attacco usb per il portatile appunto :)

@ gattasorniona: con Calibre vai sul sicuro ;)

@ tutti: su anobii sto organizzando una sfida per i lettori di ebook, vi aspetto :D

http://www.anobii.com/forum_thread?topicId=3151833#new_thread

Demonio Pellegrino ha detto...

Elianto, fai il club del libro elettronico?

elianto782 ha detto...

Ci si prova ahah :D e siamo già un bel gruppetto ;)

gattasorniona ha detto...

Grazie, adesso ho le idee più chiare sul Kindle. In effetti il mio lettore sony è tutto di metallo ed è un bell'oggetto solido (sono anni che ce l'ho in borsa tutti i giorni e non ha mai avuto un momento di defaillance).

Ti potrebbero interessare anche questi post qui:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...