10/12/09

L'ultimo chiodo nella bara del Nook

Anche al New York Times il Nook ha fatto parecchio schifo: "The Nook is a mess, clearly rushed out the door in hopes of stealing some of the Kindle’s holiday cheer".

5 commenti:

stefanoromagna ha detto...

Ma hanno testato un prototipo o la versione definitiva? Fa davvero così schifo?

Demonio Pellegrino ha detto...

La versione in vendita definitiva. Hanno voluto fare i fenomeni, vendendolo prima di natale, prima che fosse davvero pronto, e questo e' il risultato.

stefanoromagna ha detto...

Peccato.

Anonimo ha detto...

Per la difesa della lettura “ad apertura di libro”, minacciata di estinzione da alcune recenti diavolerie. Quando ho saputo dell’attentato a Berlusconi mi sono sentito come se avessi preso un pugno nello stomaco: faticavo a respirare, mi girava la testa. Fossi stato a casa avrei aperto la Bibbia in un punto qualsiasi e letto un versetto per trarne orientamento, ma ero fuori. Avevo un collegamento Internet e sulla rete la Bibbia ovviamente c’è ma il versetto te lo devi cercare, non è il versetto a trovare te (immagino sarà lo stesso con i libri elettronici, pensati più per intrattenere che per affrontare emergenze). Così per ore sono rimasto spaesato, senza carta e perciò senza bussola.

Camillo Langone, il foglio, 15/12/2009

Approvo in pieno.
Bertoldo

Demonio Pellegrino ha detto...

Langone ha effettivamente ragione...ma con il Kindle puoi anche aprire una pagina a caso, mettendo un numero a caso come "cifra" del testo. So che non ha senso se uno non ha un kindle...

Comunque grande Langone.

Ti potrebbero interessare anche questi post qui:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...