23/09/09

Bruce Springsteen and the E Street Band

Pizzeria Italia ci ricorda che oggi Bruce Springsteen compie 60 anni. Io sono andato a vedere il suo concerto domenica scorsa, e vi assicuro che sono rimasto mesmerizzato. Non sono un grande conoscitore di Springsteen, e non sono un esperto di concerti. Ma posso dire che un concerto cosi' trascinante, energetico, impressionante musicalmente non l'avevo mai visto.

Per dire: mia moglie, che ho dovuto trascinare al concerto quasi tipo uomo delle caverne, dopo averla percossa con una clava e tirandola per i capelli, ballava come una dannata senza conoscere quasi nessuna delle canzoni. E alla fine ha ammesso (ALLELUIA!) che avevo fatto bene a trascinarla.

Quasi tre ore di musica ininterrotta: prima ancora che una canzone finisse, Bruce cambiava la chitarra al volo, e cominciava la canzone successiva in un medley infinito.

Stephen King ha raccontato di come suo figlio - negato per il sassofono - si fosse messo in testa di diventare un sassofonista professionista dopo aver visto la E Street Band, anche lui trascinato da questo gruppo che credo sarebbe capace di fare meglio di Gesu' nel resuscitare i morti.

Davvero notevole. I soldi meglio spesi per un concerto.

Scaletta Chciago 20 Settembre 2009:

  1. Seeds
  2. No Surrender
  3. Johnny 99
  4. Cover Me
  5. Outlaw Pete
  6. Hungry Heart
  7. Working On A Dream
  8. Thunder Road
  9. Tenth Avenue Freeze-Out
  10. Night
  11. Backstreets
  12. Born To Run
  13. She’s The One
  14. Meeting Across The River
  15. Jungleland
  16. Waiting On A Sunny Day
  17. The Promised Land
  18. Radio Nowhere
  19. Lonesome Day
  20. The Rising
  21. Badlands
  22. Hard Times
  23. Da Do Ron Ron
  24. Rockin’ Robin
  25. I’m Going Down
  26. American Land
  27. Dancin’ In The Dark
  28. Rosalita

5 commenti:

FireArrow ha detto...

Sigh....vedo che manca la mia preferita.... "Streets of Philadelphia"...
Lo so che, forse, la E Street band non c'entrava un cappero con quella canzone e che - forse - sarebbe stata "poco trascinante"...
Però resta la mia preferita in assoluto del Boss....

Ema ha detto...

Oso solo immaginarmi il delirio all'attacco di Born to Run ;)
Il Boss è sempre il Boss, non si diventa leggende per niente.

Demonio Pellegrino ha detto...

FireArrow, non ha fatto neanche the river, che invece e' la mia preferita...

Ema, questa e' stata la seconda volta nella sua storia concertistica che ha fatto tutto l'album born to live, per intero.

Sono contento di averlo visto quando era ancora in forma. Non credo possa sostenere questi ritmi ancora a lungo, per quando non dimostri assolutamente 60 anni.

lanoisette ha detto...

azz.. che invidia!

però ti prego, basta con questo "mesmerizzare": "ipnotizzare" non va bene?
tra l'altro ho cercato un po' in rete: mentre "to mesmerize" ha anche l'accezione di "catturare completamente l'attenzione", il verbo italiano non ce l'ha, ma indica solo la tecnica dell'ipnosi di Mesmer.

PS - idem per "the river", ma anche "thunder road"...

Demonio Pellegrino ha detto...

mesmerizzare e' una cosa diversa dal semplice ipnotizzare. E in questo caso era usato di proposito: la musica come flusso di Mesmer...

Ti potrebbero interessare anche questi post qui:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...