25/01/10

I miei occhi su Chicago - camminare sul ghiaccio

Nonostante faccia piu' caldo del normale (ieri si sono addirittura toccati i 5 gradi), fino ad ora e' stato un bell'inverno, con tanta neve e tante belle cose. Tempus fugit, ma cerchiamo di non farci travolgere.

E' da gennaio che aggeggio con la macchina fotografica, e sono venute fuori alcune cose che mi piacciono parecchio (una e' la foto dell'intestazione del blog). Ve ne metto due qui sotto, ma mi riprometto di aggiungerne altre in futuro.
















12 commenti:

Fabrizio Cariani ha detto...

come forse ti ho gia' detto, queste immagini del lago ghiacciato mi piacciono molto.

visto che tu hai questo accesso privilegiato, mi chiedevo, quanto ci vuole perche' il lago si congeli???

illeo ha detto...

stigranciufoloni!

stefanoromagna ha detto...

Molto belle tutte e tre! Dovresti caricarle su Flickr. :)

lanoisette ha detto...

entrambe belle, ma la prima a mio parere ha davvero una marcia in più: credo sia data dal riflesso luminoso del cielo sul ghiaccio. è davvero splendida - per dare lo stesso effetto alla seconda forse sarebbe servito un caro buon vecchio polarizzatore, che avrebbe contrastato e illuminato maggiomente le nubi.
ma io di fotografia capisco una cippa, eh...

Demonio Pellegrino ha detto...

Grazie Fabrizio. Mi sa che per quest'anno il lago ghiacciato ce lo scordiamo. Era un po' ghiacciato a dicembre e inizio gennaio, ma ora non c'e' ghiaccio per niente. L'anno scorso di gennaio era una lastra di ghiaccio a perdita d'occhio.

Illeo, eh?

Stefano, ci sono su flickr, ma non mi ricordo come mi chiamo. La vecchiaia.

Noisette, io ne capisco meno di te. Sto sperimentando...

illeo ha detto...

stigranciufoloni (nel senso di sticazzi).
proprio un bel paesaggio e belle foto.

pizzeriaitalia ha detto...

Da vecchio fotografo provo a dare un'ipotesi sul perché piace più la prima...: oltre alle proporzioni "panoramiche"..., perché l'orizzonte non taglia a metà l'inquadratura. Se provi a comporre l'immagine non "a metà" (alto/basso o destra/sinistra che sia...) ma in "terzi"... il tutto attrae di più. La prima foto ha (circa) un terzo di cielo e due terzi di ghiaccio...

Demonio Pellegrino ha detto...

Illeo, gracias.

Pizzaiolo, grazie per il commento tecnico. L'avevo sentita/letta da qualche parte quella di usare i terzi, e di non mettere il soggetto principale della foto al centro, ma in uno dei nove quadranti "laterali" che si ottengono dividendo in nove lo schermo con tre linee orizzontali e tre verticali.

Devo riflettere.

Avevo letto anche da qualche parte che eri un vecchio fotografo. Credo in un post sulla questione SIAE. Hai smesso?

marijena ha detto...

anche se il ghiaccio non c'era, mi fa venire in mente tolkien, il viaggio degli hobbit nelle paludi,passata al negativo dai colori caldi a questi freddi...

Demonio Pellegrino ha detto...

va bene, pero' io non voglio essere quella mezza sega di frodo, che ho odiato dalla prima pagina.

marijena ha detto...

ok, allora sei gollum/smèagol, che, diciamocelo, anche se è "finto", recita divinamente!

Stregatto ha detto...

belle foto!

Ti potrebbero interessare anche questi post qui:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...