22/10/07

Benefattori cercasi per rifarsi il seno - perditempo astenersi

L'idea dietro My free implants è semplice e allo stesso tempo geniale. Pare che negli Stati Uniti ci siano molte donne che vorrebbero rifarsi il seno ma che non hanno i soldi per farlo. Attraverso questo sito entrano in contatto con potenziali benefettori che in cambio di foto più o meno discinte e a discussioni più o meno erotiche, sono disposti a pagare una parte del costo dell'operazione.

L'idea è venuta a tale Jason Grunstra nel 2005. Fino ad oggi circa 10 000 potenziali benefettori e 1000 donne hanno partecipato all'iniziativa. Di queste, 28 hanno raggiunto il loro scopo, e si sono rifatte il seno. E difatti le loro foto del "prima e dopo" l'operazione sono in bella evidenza sul sito.

I benefettori s'iscrivono al sito e comprano crediti da 1.25 $ minimo, che danno loro il diritto di contattare le ragazze. Un dollaro viene accreditato alla donna, e 25 centesimi vanno a Grunstra, che al momento dichiara di fare circa 1000 dollari al giorno (ripeto: al giorno). La cosa interessante è che i soldi non vanno alla ragazza, ma direttamente al chirurgo plastico. Grunstra dice che lo fa per evitare che la donna spenda tutto in un accesso di shopping, e che comunque le ragazze sono contentissime cosi'.

Ovviamente il sito è stato attaccato da molti che lo considerano pericolosamente simile alla prostituzione. Sta di fatto che per ora il sito rimane aperto, e la cosa pare funzionare.

Magari si potrebbe contattare il tipo e aprire un franchising in Europa?

10 commenti:

Luisa ha detto...

ma dove le trovi??

Gandalf ha detto...

si vede che non lovora ;-P

Demonio Pellegrino ha detto...

magari gandalf...pero' e' vero che sta cosa sta diventando quasi un lavoro...e mi sa che dovro' ridurre la frequenza...non gliela facci ccchiu'.

Gandalf ha detto...

piu' di un anno fa, dopo aver cambiato lavoro, avevo aperto anche io un blog su un'altra piattaforma, poi dopo 3 mesi il nuovo lavoro ha preso il sopravvento...

Il blog che ho aperto su questa piattaforma nenache ho il tempo di guardarlo, pero' mi piace il tuo :-)

In effetti penso che preferisco scrivere nei blog degli altri piuttosto che averne uno tutto mio

Giovanna Alborino ha detto...

questo e' uno dei siti che dovrebbe pagare i diritti

Luisa ha detto...

Grazie a dio non ne ho bisogno, comunque...

Cristian ha detto...

Fermi tutti!!
Dopo il lato B della nostra Luisa, che ha lasciato intendere essere da urlo, ora ci viene svelato un nuovo particolare, sempre legato ad un discorso soft-sex: la zona subito al di sotto del collo parrebbe altrettanto di qualità, non necessitando di manutenzione.

Se continua così... qui gli animi si scaldano, o almeno al mio (di animo!) succede così.

Il Nero ha detto...

Luisa, te l'ho gia' detto: ti voglio in perizoma e in reggiseno. Ma il reggiseno dev'essere di quelli minimi.

Se sei una donna vera lo fai.

Anonimo ha detto...

Avere le tette grandi non vuol dire avere belle tette.

Demonio Pellegrino ha detto...

Cristian, hai ragione.

Luisa, come dice il nero, non puoi lanciare il sasso e nascondere la mano. Altrimenti il nostro Cristian (e non solo lui) ci rimane male...

Anonimo, condivido.

Ti potrebbero interessare anche questi post qui:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...