10/10/07

Studentesse battone - riapriamo le case chiuse!

Secondo il giornale dell'Università di Cambridge, molte studentesse si prostituirebbero per avere un po' di soldi con cui poi comprare tesine già fatte, cosi' da dover studiare meno. La stessa cosa accadrebbe in Francia.

Alcune considerazioni: innanzitutto il giornalista che parla di Cambridge come un 'austero ateneo' vuol dire che non ha mai messo piede in Inghilterra, dove la maggior parte della ragazze sono di un trash che neanche le nostre veline. Di austerità io in Inghilterra ne ho sempre vista poca, in materia sessuale.

Interessante poi vedere come la prostituzione non sia per le ragazze solo un modo per sbarcare il lunario, ma più che latro un modo per lavorare meno, per studiare meno comprando tesine già fatte. Il che dovrebbe risparmiarci le grida sociologiche dei frustrati che vedono nella prostituzione sempre e comunque il male assoluto. Una cosa sono le ragazzine schiave che vengono fatte battere da sfruttatori animali. Altra cosa sono ragazze consapevoli che fanno le puttane perché vogliono comprarsi una borsa nuova o perché hanno voglia di barare ad un esame. Certo si potà discutere che socieà siamo, signora mia, senza valori. Ok, ma qui di sfruttamento ne vedo poco.

Il che mi porta ad uno dei miei argomenti preferiti. Io sono fermamente convinto che ci sia un largo numero di donne che non dico accetterebbe, ma VORREBBE fare la prostituta per vivere. Questi articoli ne sono la prova. Ma basterebbe andare in paesi dove la prostituzione è legale e dove le prostitute pagano le tasse per averne testimonianza (Germania per esempio). Per cui, la mia conclusione è una sola: riapriamo le case chiuse. Subito. Immediatamente.

Si otterebbero tre importanti risultati:
  1. Si toglierebbe la prostituzione dalle strade. Chi vuole esericitare lo farà nelle case chiuse.
  2. Togliendo la prostituzione dall'illegalità tagli di molto la catena di sfruttamento che si è venuta a creare. Se io sono una schiava che batto illegalmente non andro' dalla polizia a denunciare il mio sfruttatore. Ma se la prostituzione è legale, e io cliente posso andare in un casino senza problemi, smettero' di andare con le battone per strada (spesso immigrate illegali) e andro' da una puttana autorizzata di mio gusto.
  3. Si aumenterebbe il gettito fiscale. Ogni puttana avrebbe la sua bella partita iva, oppure sarebbe lavoratrice dipendente di un casino, non importa. Il risultato sarebbe lo stesso: maggiori introiti fiscali, con la possibilità di ridurre le tasse altrove. Ho già pronto lo slogan: "una trombata per il debito pubblico".

Chi protesta e parla di moralità dovrebbe andare a farsi un giretto in qualsiasi città d'Italia la sera. Non sto parlando solo delle metropoli: basta andare a Pisa, dove interi quartieri sono occupati di notte da battone per la maggior parte nigeriane, che ogni volta che mi fermo a un semaforo con la moto dal ritorno dalla Versilia mi propongono di tutto (ma come si fa in moto, dico io??).

E comunque mi rimane il rimpianto di non poter andare a studiare adesso a Cambridge...

12 commenti:

Cristian ha detto...

Condivido pienamante il tuo rimpianto :D

OT:se non cambi subito il tuo template, mi vedo costretto a non legerti più, santo dio ti si incrocia la vista, sfondo nero con scritte bainche, un contrasto pazzeso.
Ance al contrario lo sarebbe ugualmente, ma non darebbe fastidio.

Demonio Pellegrino ha detto...

Cristian, non sei il primo che mi dice questa cosa dell'illeggibilita'. Adesso vedo...

Luisa ha detto...

Concordo. Cosi' magare anche donne che non vogliono fare le prostitute sempre, possono arrotondare con varie collaborazioni, diciamo. Tutto nel pieno rispetto della legalita'....

Giovanna Alborino ha detto...

non e' una novita', si e' sempre saputo che buona parte di studentesse si prostituisce...non parlando poi delle veline e via discorrendo che pur di sfondare si fanno sfondare...(scusa il verbo) ma meglio di cosi non posso intendere cio che voglio dire

Demonio Pellegrino ha detto...

Luisa, concordo.

Giovanna, sei la piu' grande di tutti. "pur di sfondare si fanno sfondare" e' BELLISSIMO.

Il Bianco (ex il nero) ha detto...

ma magari.

Luisa ha detto...

Giovanna mi hai fatto troppo ridere. E' proprio cosi'...

Lontana ha detto...

D'accordo anche io, solo che son sicura che continuerebbero ad essercene tantissime illegali, tanto per frodare il fisco...:-D

Mi é piaciuta la descrizione delle inglesi "trash"...Se vedessi qui in Québec! Non le batte nessuno! :-)

Demonio Pellegrino ha detto...

e anche tu hai ragione, Lontana. Bisogneraù proprio che ci venga in Quebec allora. A me il white trash piace.

Dice ha detto...

la riapertura delle case chiuse sarebbe la cosa migliore. è solo che il nostro paese è troppo moralista...

Dice ha detto...

bel blog

Camelot Destra Ideale ha detto...

D'accordo su tutto...

Ti potrebbero interessare anche questi post qui:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...